Ordinanze del tempio

febbraio 24, 2011 by  
Filed under Templi mormoni

Le ordinanze celebrate solo nel tempio sono: il battesimo per i morti, le abluzioni e le unzioni, le investiture, e i matrimoni o suggellamenti per l’eternità. Il privilegio di entrare nella Casa del Signore, il tempio, e di partecipare alle sue ordinanze è un culmine spirituale per la vita religiosa dei Santi degli Ultimi Giorni.

Attraverso le ordinanze del tempio, la persona riceve una panoramica cerimoniale e l’impegno a vivere una vita incentrata su Cristo. Le ordinanze del tempio sono strumenti di rinascita spirituale. Nelle parole del profeta David O. McKay, esse sono “l’ascesa, passo dopo passo, alla presenza eterna”. Attraverso di esse, e solo per mezzo loro, i poteri della divinità sono concessi agli uomini nella carne (DeA 84:20-22). Le ordinanze del tempio rafforzano la maturità raggiunta come discepolo; esse sono l’essenza del culto fervente e potenziano ed elevano l’espressione di amore per Dio della persona.

Tutti i partecipanti devono essere membri battezzati e confermati della Chiesa, e devono ricevere una  raccomandazione per il tempio. Tuttavia, i bambini sotto gli otto anni d’età possono partecipare ai suggellamenti delle loro famiglie prima di essere battezzati. I membri dai dodici anni in su possono servire come procuratori nei battesimi per i morti. Gli adulti degni possono partecipare nelle cerimonie d’investitura del tempio. Tutti gli uomini devono essere stati ordinati al Sacerdozio di Melchisedec. Le ordinanze del tempio sono eseguite in sequenza.

ABLUZIONI E UNZIONI.

Le abluzioni e le unzioni sono ordinanze preparatorie o iniziali nel tempio. Stanno a significare il potere purificante e santificante di Gesù Cristo applicato agli attributi della persona e alla consacrazione di tutta la vita. Esse hanno precedenti biblici (vedi: OLIO; TEMPLI ATTRAVERSO LE ERE; ABLUZIONI E UNZIONI).

Le donne sono messe a parte per amministrare le ordinanze alle donne, e gli uomini sono messi a parte per amministrare le ordinanze agli uomini. I Santi degli Ultimi Giorni guardano avanti al ricevimento di queste promesse ispirate e stimolanti con la stessa fervente attesa che portano al battesimo. E vengono nello spirito di un comandamento scritturale: “nettate le vostre mani e i vostri piedi dinanzi a me” (DeA 88:74; 1 Giovanni 2:27). Con queste ordinanze è dato un indumento commemorativo che sarà indossato da lì in poi dal partecipante (vedi INDUMENTI).

L’INVESTITURA NEL TEMPIO.

Si parla nelle scritture d’investitura nel tempio come di una “dotazione”, o di una manifestazione, di “potere dall’alto” (DeA 84:20-21; 105:11; 109:22, 26; Luca 24:49). I partecipanti, con i vestiti bianchi del tempio, si riuniscono nelle sale delle ordinanze per ricevere queste istruzioni e partecipare alla narrazione della rappresentazione del PIANO DI SALVEZZA. Viene insegnato loro della vita preterrena; la creazione spirituale e temporale; l’avvento di Adamo ed Eva, e la loro trasgressione ed espulsione verso i duri contrasti del periodo di prova mortale; le leggi e le ordinanze necessarie per la riconciliazione attraverso l’espiazione di Cristo; e un ritorno alla presenza di Dio. L’investitura è una serie di simboli di queste vaste realtà spirituali, che deve essere ricevuta solo da colui che s’impegna ed ha una visione spirituale delle cose (TPJS p. 237; vedi anche TEMPLI: SIGNIFICATI E FUNZIONI DEI TEMPLI). “Tutte le ordinanze” scrisse Heber C. Kimball, “sono segni di cose nei cieli. Ogni cosa che vediamo qui è caratteristica di ciò che ci sarà nell’aldilà” (“Address to my Children”, non pubblicato). L’investitura accresce il potere spirituale della persona, basato in parte su “conoscenza e intelligenza ampliate – un potere dall’alto, della stessa natura del potere proprio di Dio” (Widtsoe, 1921, p. 55; Widtsoe, 1939, p. 335; vedi anche INVESTITURA).

Durante l’investitura, vengono stipulate solenni alleanze riguardanti la sincerità, la purezza, il servizio onesto, e la devozione. In questo modo, il tempio è il luogo di consacrazione agli insegnamenti della legge e dei profeti e alle vie di Dio e di Suo Figlio. Nessuno prende tali alleanze alla leggera. I moderni comandamenti relativi all’edificazione dei templi sono stati indirizzati a coloro “che sanno che il loro cuore è onesto, ed è spezzato, e il loro spirito è contrito, e che sono disposti a osservare le loro alleanze col sacrificio, sì, con ogni sacrificio che io, il Signore, comanderò” (DeA 97:8-9). Come per Abramo molto tempo fa, la rivelazione degli ultimi giorni ci dice che per ottenere “le chiavi del regno di una vita senza fine” la persona deve essere disposta a sacrificare tutte le cose terrene (TPJS, p. 322).

Prima di prendere questi voti solenni, i nuovi convertiti si preparano per almeno un anno dopo il battesimo. I missionari solitamente ricevono le benedizioni del tempio prima del loro servizio. Le coppie le ricevono poco prima il giorno del loro matrimonio al tempio, o qualche volta con largo anticipo (vedi MATRIMONIO: MATRIMONIO ETERNO; TEMPLI: CULTO E ATTIVITà).

Questo ordine di istruzione e stipula di alleanze culmina nella sala celeste, che rappresenta il più alto grado del cielo, un ritorno alla presenza di Dio, un luogo di rara bellezza e serenità, dove la persona può sentire e meditare “nella bellezza della santità” (Salmi 29:2). La sensibilità comune alla presenza dei propri cari che si dedicano e vivono le esperienze allo stesso modo accresce profondamente la fratellanza. Il tempio è “una casa di gloria” e “un luogo di rendimento di grazie per tutti i santi” (DeA 88:119; 97:13).

SUGGELLAMENTO DELLE FAMIGLIE.

Solo dopo che hanno stipulato queste alleanze senza riserve con e attraverso Gesù Cristo, coloro che frequentano il tempio possono ricevere “le più gloriose ordinanze del tempio”, le alleanze del matrimonio e del suggellamento della famiglia (Widtsoe, 1937, p. 128). Le alleanze del matrimonio e del suggellamento sono celebrate nelle sale del suggellamento del tempio vicino alla sala celeste. Gli officianti, i parenti più prossimi e gli amici della coppia spesso sono presenti. Inginocchiandosi l’uno di fronte all’altro all’altare, la sposa e lo sposo sono posti sotto reciproche alleanze l’uno verso l’altro, e sono sposati attraverso il potere di suggellamento di Gesù Cristo; così i loro figli NASCERANNO NELL’ALLEANZA, e il regno della famiglia diventerà un nucleo del cielo. Se la coppia era già in precedenza sposata attraverso l’autorità secolare e difatti con figli, il marito e la moglie sono suggellati nel tempio sotto la nuova ed eterna alleanza e in seguito i loro figli vengono portati all’altare e sono suggellati a loro. Tutti i figli successivi che potranno nascere in questa famiglia nasceranno nell’alleanza. Attraverso l’autorità apostolica, le benedizioni di Abramo, Isacco, e Giacobbe sono esplicitamente invocate su tutti i matrimoni e i suggellamenti. E’ previsto che eventuali altri suggellamenti si collegheranno a tutti i progenitori della coppia e a tutti i loro discendenti in una catena ininterrotta (vedi SUGGELLAMENTO: SUGGELLAMENTI DEL TEMPIO). Così, è simboleggiato sulla terra l’essere genitori in maniera divina. Una vita santificata non è la rinuncia, ma la glorificazione della famiglia. La ricerca della felicità e della completezza all’interno dello stato matrimoniale è mutata dall’essere banale e temporale all’essere divina ed eterna.

SUGGELLAMENTO DEI FIGLI ADOTTIVI.

Se una coppia sceglie di adottare dei figli, quei figli vengono portati al tempio per una cerimonia di suggellamento ai loro genitori adottivi, esattamente come i figli nati loro possono essere suggellati.

ORDINANZE PER PROCURA.

Tutte le ordinanze del tempio, cominciando dal battesimo, possono essere eseguite per procura per le persone che sono morte senza avere l’opportunità di riceverle per se stessi (vedi BATTESIMO PER I MORTI; SALVEZZA PER I MORTI).

Speak Your Mind

Tell us what you're thinking...
and oh, if you want a pic to show with your comment, go get a gravatar!

Copyright © 2014 Tempio Mormone. Tutti i diritti riservati.
Questo sito web non è posseduto da o affiliato alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (a volte denominata Chiesa Mormone o SUG). Le opinioni qui espresse non rappresentano necessariamente la posizione della chiesa. Le opinioni espresse da utenti individuali sono responsabilità di quegli utenti e non rappresentano necessariamente la posizione della Chiesa. Le opinioni espresse da utenti individuali sono responsabilità di quegli utenti e non rappresentano necessariamente la posizione della Chiesa. Per i siti ufficiali della Chiesa, si prega di visitare LDS.org o Mormon.org.